Seguimi, lettore!
sia recisa la lingua infame al mentitore che ha negato l'esistenza
di un amore autentico, fedele sulla terra!


Segui me , mio lettore, soltanto me, e ti mostrerò un simile amore


. . .


giovedì 18 maggio 2017

La posizione dell'incredibilmente bello


No.. non parlo di Kamasutra e di orgasmi incredibilmente belli.. Oggi mi elevo parlando di yoga.
Ho voglia di parlare di due asana -che significa "posizioni" in sanscrito- che mi attirano molto.

Sono due posizioni molto diverse, opposte direi.
Nello yoga è molto importante bilanciare i movimenti, quindi trovo che sia perfetto presentare insieme una posizione di grande chiusura e una di profonda apertura.
E poi si sa, in me convivono gli opposti.




La prima è kakasana, letteralmente la posizione del corvo, ho deciso di cimentarmi nel farla perché, tra tutti gli arm balance -le posizioni in equilibrio sulle braccia- è tra le più semplici, ma richiede forza, equilibrio e concentrazione.
E poi per simpatia al corvo del mio sogno, nuovo animale totem, su cui meditare; quindi percepire le sensazioni che questa posizione di chiusura e contrazione comunica al corpo e alla mente, come lo sguardo influenza la riuscita dell'equilibrio..

Kakasana

Io ho le braccette magrine e assolutamente senza muscoli, per non parlare della più totale assenza di equilibrio.. questa posizione per me è leggermente impegnativa e mi richiede esercizio.
Tradotto: cado spesso e mi spacco la faccia a terra.





La seconda invece si chiama camatkarasana e questa è la mia posizione.
Mi ci sento dentro e mi fa sentire bene.
Questa asana mi rispecchia più di ogni altra, anche solo al partire dal nome: in inglese è conosciuto come "the wild thing pose" o come "the ecstatic unfolding of the enraptured heart", anche se camatkara dovrebbe significare "qualcosa di incredibilmente bello".


L'estatico dispiegarsi di un cuore rapito

ditemi voi se non è il nome perfetto per questa posizione..

Camatkarasana

Ed io, che sono tutta cuore ed emozioni vibranti, mentre la pratico non posso che sentirmi coinvolta.
Percepisco questa sensazione di incredibile bellezza. L'apertura dovuta all'inarcamento rapisce il cuore e nonostante la posizione necessiti di un po' di equilibrio permette di sentire l'energia, la forza più interna affiorare all'esterno e rimanere.
Oltre il fatto che questa posizione, così come la sequenza di ingresso, è esteticamente bella, l'apertura del cuore avviene senza sforzi e si mantiene un saldo contatto al suolo mentre lo sguardo si rivolge alla mano protesa.
Cuore aperto, radicamento e slancio..

Il corpo esegue un movimento che racchiude simboli che l'anima raccoglie e fa propri.. Praticamente perfetta!


senza radici non si vola



Quando le avrò perfezionate entrambe, che in altri termini significa: quando saprò fare il corvo, vi posto le mie foto.. per il momento tizi a caso sono più che buoni. :D

4 commenti:

  1. I buoni propositi non mancano
    Buon venerdi
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È più di un proposito, è una pratica quotidiana!

      Il buon proposito è quello di fare la foto :D

      Elimina
  2. La prima mi sembra parecchio pericolosa (e direi che le botte in faccia di chi parli lo provino benissimo xD)

    Però della seconda hai assolutamente ragione, è veramente bella già solo a vederla (oltre il fatto che mi pare più fattibile). Sarò molto curiosa di vedertici cimentata :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh, ci vorrà un po' di tempo soprattutto per l'equilibrio.. però sarà carino mostrare il risultato

      Elimina