Seguimi, lettore!
sia recisa la lingua infame al mentitore che ha negato l'esistenza
di un amore autentico, fedele sulla terra!


Segui me , mio lettore, soltanto me, e ti mostrerò un simile amore


. . .


lunedì 22 giugno 2015

Resoconti...

Che spreco l'eccessiva prudenza
che ci impedisce di rischiare e che
 evitandoci un dispiacere ci fa mancare la felicità.


Bene, si avvicina il mio compleanno..
non so voi ma per me è il periodo dei resoconti, il periodo in cui guardo indietro all'anno appena trascorso e faccio i miei bilanci.
Sorvolo con la memoria i giorni che sono passati e soppeso azioni, comportamenti, persone.
Me.

Di sicuro è stato un anno orribile e confuso: amore profondo e totalizzante, sesso, tradimenti feroci, abbandono, litigi, sesso riparatore, ferite, lacrime, dolore, adii, conoscenze, sesso, nuoto, delusioni, nuove scoperte, apnea, senso di infinita inferiorità, sesso, insicurezze, legami ricuciti, sesso, sfanculamenti, funerali troppi, terribili, surreali... 
Sesso.

Alla mia veneranda età, per la prima volta, ho cominciato a dare importanza al sesso e a vederlo come un modo di esprimersi e di interagire con l'altro e con se stessi e non più come sola emanazione dell'amore -applausi prego-.
Mi soffermo a considerare che, nonostante tanta pratica in effetti sono molto inesperta, che conosco molto poco me, il mio corpo e le mie possibilità e che mi relaziono col mondo esattamente nello stesso modo in cui faccio l'amore: freddamente, cinicamente, a distanza di sicurezza.





Vivendo con timore, amando con mitezza e proteggendo con prudenza tutte le mie insicurezze.




1 commento:

  1. Che tu stia arrivando a contemplare l'ipotesi che il sesso possa anche non essere una manifestazione d'amore , rappresenta un decisivo passo .
    Che , certamente , determinerá conseguenze comportamentali .... AUGURI !!

    RispondiElimina