Seguimi, lettore!
sia recisa la lingua infame al mentitore che ha negato l'esistenza
di un amore autentico, fedele sulla terra!


Segui me , mio lettore, soltanto me, e ti mostrerò un simile amore


. . .


lunedì 26 settembre 2016

Il disegno della discordia


Inst@ Alphachanneling

A me questo disegno piace,
Lo trovo espressivo e ricco di contrasti.
Non ci sono solo due persone che fanno sesso,

Questi due esprimono un modo di essere opposti durante lo stesso atto di unione.
anche se non c'è una vera unione.
Il volto di lui è scuro, come se fosse assorbito solo da se stesso nella foga.
Attorniato dalla nebbia come se il resto non esistesse.
è chiuso

Lei invece è sottomessa ma è il centro della scena,
è aperta, illuminata. disperde la nebbia
non si fa avvolgere pur facendosi prendere
(con molto piacere sembra)



Avevo pubblicato questa immagine, correlata da un commento nonsense, su FB, quello personale, avessi voluto mostrare solo due che facevano sesso avrei scelto un'immagine più esplicita.
Una decina di "like" un paio di "reazioni" -quelle faccine che hanno aggiunto oltre al pollice in su-. Forse una o due persone si sono soffermate a guardarla, qualcuno ha sentito l'esigenza di elargire il suo contributo in modo superficiale lasciando qualche stupido commento.
Più di tutti mi ha colpito la reazione del mio ex, -che per quanto sia proprio un vero stronzo, una parte di me lo amerà sempre, incondizionatamente, con lui ho diviso metà della mia vita, astenetevi dal fare commenti sul guardare avanti. Grazie- mi ha contattata in privato per dirmi che questa immagine è un'indecenza, che lui è felice che gli altri sappiano che ci siamo lasciati così non si può dire che questa immagine sia ricollegabile a lui, che questa immagine è la dimostrazione della mia vera natura che solo adesso sta venendo fuori, per farmi una scenata di gelosia a causa alla persona che ha lasciato il commento facilone, per chiedermi se ero stata con altri da quando l'ho lasciato.

A me non interessava minimamente la reazione che avrebbero avuto i miei "amici di facebook" nel vedere quell'immagine: non è un disegno fatto da me, non è troppo esplicito, non rappresenta me o una mia specifica situazione attuale.
In vita mia non ho mai avuto pudore per le mie letture spinte, per i miei gusti espliciti, non è una cosa di cui sento di dovermi vergognare, il sesso è privato ma è la cosa più naturale del mondo. In fondo siamo tutti frutto di un coito.
Ma quando Lui mi ha scritto in modo così aggressivo e diretto -perché con quel pretesto mi ha detto un bel po' di roba- mi sono sentita sporca.

Sbagliata.

E badate bene che lui non ha scritto neanche una parolaccia, è stato così polite, educato, distaccato, lineare nei suoi discorsi..
Non si è mica abbassato al mio livello -che io sono volgare, scurrile e dico le parolacce- no lui ha usato dei raffinati giri di parole.
Mi ha detto che ero libera..
Libera di pubblicare qualunque cosa perché tanto non stavamo più insieme.. 
Gli ho fatto notare che tra le righe mi stava dando della zoccola, Ma che zoccola? lui mi stima come persona.. solo che non va bene... manifestare quelle cose non va bene.

In sintesi mi ha dato della troia, ma in modo appropriato, ossia senza dirlo ma sotto intendendolo.

Ovviamente ha anche precisato che se mi sento in questo modo -zoccola-, bhè è  evidente che ho la coda di paglia e qualche domanda devo pormela sul mio comportamento..
Da queste parole scopro che è anormale provare disagio se l'uomo che ho amato per più di 10 anni, improvvisamente mi mette alla gogna dandomi velatamente della poco di buono.
Su, dai..  che vuoi che sia? Non discutiamone, non c'è niente da discutere, dice lui.
Inezie..
Ipocrisia e maschilismo


Io  una domanda mi sono posta e mi sono data una risposta: Dopo aver postato quell'immagine su faccialibro cosa sono, cosa sembro?
Sinteticamente posso dire: "Una che a 29 anni, dopo 12 anni di fidanzamento non fa finta di essere vergine" no, sono  solo una che ha postato un disegno su facebook.

E comunque il signorino di cui vi parlo, che tengo ancora saldo nel cuore, nonostante me lo abbia fracassato, adorava fare l'amore con me, darmi piacere.
E non si è vergognato minimamente quando mi sono presenta di fronte a lui con una parrucca in testa e vestito di latex nero, lucido. No, questo gli piaceva.
E non si è vergognato di propormi la SODOMIA.. Colpa abominevole agli occhi di Dio.
E soprattutto non si è vergognato di scopare e godere con un'altra donna mentre era fidanzato con me.. Non si è vergognato di avermi mentito per mesi.. Queste non sono cose di cui un maschio si deve vergognare. -sono io che mi devo preoccupare di nascondere il fatto di essere cornuta, che devo averne pudore-.


Sapete perché penso che quel disegno abbia portato tanta discordia? 
Perché dice la verità.

La gente scopa.
È questione di sottiglieze.
e lo sanno tutti.
Ma se a ventilare questa idea è una donna
...
Allora quella non è una donna
è una puttana.


E sul perché le donne sono puttane avrei molto da dire, ma in un altro post.

venerdì 23 settembre 2016

Femminone del 3°millennio


io di lui non mi innamoro...
né ora né mai!

le ultime parole famose


Lui poteva convincersi e ripetere a se stesso che io fossi la Donna col Super Potere.

Io potevo anche atteggiarmi da Femminone del 3°millennio sfoderando il più ampio e variegato repertorio di cinismo, distacco, sarcasmo, finto disinteresse e luoghi comuni mai visti e sentiti.

Barbara, ossia il prototipo della donna forte, moderna che non si innamora, MAI.



Spiacente di informarVi che io il Super Potere non ce l'ho e più in generale la penso come il signor Fantozzi qui sopra.

Inoltre che io sappia non esistono donne col Super Potere.
Anche se la maggior parte di noi starebbe meglio attorno ad un tavolo da poker per le capacità innate che ha nel bluffare a tal riguardo.
Ma siamo femmine e c'è qualcosa nel nostro modo di pensare che è storto, strano, stravagante... c'è un termine migliore per definirlo: femminile.

Se noi donne bluffiamo per evitare di rischiare e se il poker è rischioso 
allora non ci troverete sedute ai tavoli da poker,

ma arrotolate tra le vostre lenzuola.


Come mosche che sfuggono dal piatto del miele e si gettano bramose nel luccichio dell'argentea seta delle ragnatele.
La maggior parte di noi imbroglia se stesse e si ingarbuglia l'esistenza.


Geniali e diaboliche!


sabato 17 settembre 2016

Sklerototale

Temporali che rinfrescano l'aria, nuvole che portano l'uggia con se, ormoni depressi da pre-ciclo, tè caldo e molto carico..
La Twinings chiuderà il bilancio in positivo grazie a me, dovrebbero offrirmi una fidelity card!
Non esco da due settimane se non per fare la spesa.
Non è che abbia tutto questo tempo per scrivere è che questi esami mi distruggono:
La meccanica della frattura mi distrugge,
L'analisi plastica mi distrugge,
Westergaard mi distrugge,
I potenziali di Muskhelishvili mi distruggono
Gli sviluppi in serie di Williams mi distruggono. -vedi? Tanto per autocitatmi: lui c'è sempre-
Se sul libro di fisica 1 c'erano mille e uno modi per morire, su questo ci sono spiegati tutti i modi con cui si può rompere qualcosa.

Tipo le palle.
#sklero #perchèhosceltoingegneria #peròmipiace #volersimale ma #malemalemale!
Ciao

sabato 10 settembre 2016

telecronaca di un pompino

Questo post potrebbe urtare la sensibilità di qualche Lettrice o di qualche Lettore.



Mi facevano gentilmente notare che questo Blog sta perdendo un po di mordente, tutto sentimentalismo, psicodrammi e seghe mentali e niente di accattivante..
Originariamente l'avevo aperto per scrivere roba piccante, ma evidentemente non sono sufficientemente maliziosa.
-No, non è vero, ho una mente molto maliziosa ma non mi ispirava di scriverne-

Oggi recuperiamo: ultimamente mi sono posta un quesito e vi prego, uomini, rispondetemi, spiegatemi.. perché io proprio non capisco.
Parlo di sesso orale, pompini per essere più precisi, e del vostro "Vengo" o "sto venendo".

La domanda che mi urge porvi è: perché annunciate con tanta enfasi il fatto che state per avere l'orgasmo?
eccolo, eccolo arriva, sta arrivando.. è arrivato.

Tanto per chiarire:
Se una donna è inginocchiata ai vostri piedi mentre lo lecca e lo succhia aiutandosi con le mani, non vi sta lucidando l'arnese..
Se una ragazza è lì china su di voi, qualora siate coricati, se ve lo prende in bocca, vi tocca,  se lo gusta, non è lì per caso o per ammazzare il tempo in attesa di trovare qualcosa di meglio da fare...
-Parola mia, una donna non si trova con la testa tra le palle di un uomo per caso.

GIF 1
A meno che non sia un pompino di passaggio da una posizione all'altra, o una manovra bocca-pene per rianimarlo quando la situazione va giù, si suppone che ve lo stia succhiando apposta per farvi venire.
Si suppone anche che sappia quali possono essere gli effetti di una fellatio -vedi GIF 1quindi che voi eiaculerete nella sua bocca. 
Il pene spruzza, zampilla, sborra.. come vi pare, la sostanza non cambia e lo sanno tutte!
Quella che fa un pompino e poi si lamenta che non l'avete avvertita per tempo, è una che vi romperà le palle vita natural durante, vi rinfaccerà l'impossibile... Fate attenzione, io vi ho avvisato.

Quindi precisato il fatto che noi donzelle lo prendiamo in bocca apposta per darvi piacere, per portarvi al piacere... Per quale motivo, quando siamo lì concentrate e attive, mentre seguiamo il crescendo del vostro respiro e ci lasciamo guidare dall'alchimia del momento, voi rovinate l'atmosfera con improponibili annunci sul vostro arrivo a destinazione?



Giusto per farvi capire la gravità della situazione:
Una volta, mentre ero tutta concentrata su di lui per, mi dice «aspetta!!» shakerandomi per una spalla,
io preoccupata di avergli fatto male alzo le mani e la testa : «cosa?» 
e lui «sto venendo» ..... ..... .....no comment..... ..... .....
Le disquisizioni durante il coito mi sembrano fuori luogo, con molta tranquillità l'ho ignorato e ho ripreso da dove avevo lasciato.


In una circostanza meno intima in cui tenevo la bocca a debita distanza dalle di lui pudenda, mentre lasciavo che le mie manine magiche compissero il miracolo, mi sono sentita interrompere da un internazionale: «I cum... oh! Baby I'm cumming»
Tralasciamo il baby, per carità.. ho attuato una piccola ritorsione e ho mirato verso di lui apposta.. «sorry» 

nudegrafia

Qualora voi maschietti vi sentiate ancora a disagio all'idea di venire a sorpresa, vi faccio notare altri piccoli dettagli che forse possono alleviare alcune vostre ansie:

1# l'idrante
Se la vostra paura è quella di soffocarci col vostro seme, presto detto, non è da tutti avere l'idrante, voi non fate eccezione, quindi mettetevi l'anima in pace: è difficile affogare a causa di un pompino. Piuttosto non sforzatevi di raggiungere l'esofago a tutti i costi e sistemate la peluria che quella sì che soffoca quando è lasciata incolta.

2# il sapore
se il vostro sperma ha un brutto sapore lo sentiamo in anteprima grazie alle secrezioni fisiologiche che precedono l'eiaculazione. In questo caso evitiamo a priori di prenderlo in bocca, quindi se noi lo allontaniamo garbatamente, non insistete a ficcarcelo in bocca.
Lavatevi bene, bevete molto e mangiate sano.. Se il sapore è ancora pesante, trovatene una che lo faccia per ammore 
Assaggiarlo vi toglierà ogni dubbio.

3# sputare vs ingoiare
Una signora per bene, durante il coito, non dovrebbe correre in bagno a sputarlo, non dovrebbe sputarlo e basta. Se non vuole lo sperma in bocca eviterà di portarvi all'orgasmo con la stimolazione orale.
Se non sapete quali siano i gusti di lei fatevi un favore: chiedetelo.
In generale rimane valido il fatto che se una lei -adulta, maggiorenne, vaccinata e consenziente- vi fa un pompino sa che le verrete in bocca e se non vuole, evita la fellatio.
Se poi non gradisce ma la fa lo stesso e se ne lamenta è una scassapalle.





basta un gesto discreto 
come avvertimento




Per piacere illuminatemi se ci sono altri motivi per cui ci fate la telecronaca del vostro orgasmo, sono sempre felice di apprendere cose nuove in questo campo.

giovedì 8 settembre 2016

Ospiti a cena

Barbara

 food blogger & life stylist


È importante avere una dieta sana equilibrata; un paio di giorni all'anno riesco anche a metterla in pratica, così, anche se oramai i miei pasti non li cucina più mia mamma, mi ritrovo a mettere sul fuoco una pentola piena di lenticchie, economiche, buone e salutari lenticchie..
Io le faccio bollite: acqua, lenticchie, sale a fine cottura, olio a crudo.
Se proprio voglio esagerare ci metto dentro una carota o una patata o una carota e pure una patata.
ne faccio una buona quantità abbondante ogni volta così quelle in eccesso le porziono e le conservo in freezer. Meglio dei 4 salti in padella.

Questa sera a cena prendo uno dei tupperware di scorta, senza neanche aspettare che si scongeli lo butto in pentola et voilà la cena è pronta.

E l'ospite?

L'ospite c'era ed era nel piatto fin dall'inizio e me ne sono accorta a metà pasto. 

Un simpatico anobio, residuo di una precedente infestazione della dispensa di casa suppongo, era bollito, morto stecchito.
Potrei averne mangiati altri prima di accorgermene, c'è chi mangia gli insetti abitualmente e suggerisce di provarli, dicono che gli insetti saranno il cibo del futuro per noi tutti. 

Ecco, io ancora non mi sento pronta per un pasto così innovativo ma non mi sono scomposta: l'ho tolto e  ho continuato la cena senza più guardare il piatto.

Come si suole dire in questi casi: occhio che non vede, cuore che non duole.

lunedì 5 settembre 2016

Splendide idiozie

Le ho realizzate sabato parlando con un amico.
ANZI, me le ha suggerite lui.
Sono tornata la sera a casa,
ci ho dormito sopra.
Ci ho passato insieme la domenica.
Mi sveglio la mattina di lunedì e ancora sono lì;
sto pensando:

"Quale magnifica stronzata posso fare per torturarmi l'esistenza?"

[mumble mumble]


*Ho trovato*
Rimugino sul recapitare/spedire qualcosa a qualcuno.
Perché sono più brava con le parole scritte e con i piccoli pensieri piuttosto che con quelle dette 
-specie se con quelle pronunciate a voce ferma e chiara ho detto cose pessime-
Un presente accompagnato da un messaggio breve.
niente psicodrammi emozionali, questi li lascio al Blog.

non ho uno scopo preciso.
Forse è solo un

*ti ho pensato*

. . .



La metto al vaglio della ragione ormai da qualche giorno e la demolisco pezzo per pezzo razionalmente.
Mi dispero lacerata dal dubbio perché il cuore fa e disfa i suoi piani ora traboccante di speranza, ora spaventato dal dolore.
Faccio film sulle conseguenze catastrofiche: sulla possibile anzi sicura figura ridicola a cui mi esporrei, sull'invasione della altrui vita, alle invettive che mi si potrebbero scagliare contro:

Come ti permetti tu: essere miserevole, folle e ridicolo- di spedire  direttamente a casa?
Era l'unico indirizzo a mia disposizione. 

È un gesto oltremodo oltraggioso!
È un modo come un altro per fare gli auguri.
Le email sono fredde, i messaggi sono insignificanti,
verrei io stessa ma non conosco la nuova residenza,
allora mando parole a fare le mie veci.

Sei totalmente fuori luogo!
Forse sì se io avessi accettato l'indifferenza a cui sono costretta,
in quel caso anche un banale sms sarebbe fuori luogo e scrivendolo sarei un'ipocrita.
 Ma non accantono le cose, non sono indifferente, 
non chiedo il permesso per fare quello che sento.






Barbara si rende perfettamente conto della propria splendida idiozia.

Ma è una donna quindi finge di non saperlo

e la fa lo stesso.




Questo proseguire ad oltranza mi spaventa non poco.