Seguimi, lettore!
sia recisa la lingua infame al mentitore che ha negato l'esistenza
di un amore autentico, fedele sulla terra!


Segui me , mio lettore, soltanto me, e ti mostrerò un simile amore


. . .


sabato 12 marzo 2016

«Non mettere le mutandine»



Domani ho un appuntamento intrigante.
Adesso sto decidendo i vestiti da farmi togliere
e quegli da non indossare affatto.



Mi dice di vederci in piazza, vicino al Po e di non indossare l'intimo,
non mi sta chiedendo di uscire con la gonna, senza calze e senza mutandine
-porcellina sì, ma senza esagerare.-
Forse pensa che sia a disagio così nuda sotto gli abiti..

Anche se, dal momento che tolgo gli slip, mi piacerebbe sentire l'aria fresca e frizzante della primavera accarezzarmi le labbra e non i jeans rigidi che sfregano in una zona tanto delicata. Alla fine indosso i pantaloni, non sapendo cosa aspettarmi dall'incontro, sono molto più versatili.


L'ho fatto altre volte, di uscire senza indossare la biancheria sotto i vestiti, sentendomi libera ed eccitata allo stesso tempo. Mi piaceva provocare il mio accompagnatore nel momento in cui lo informavo della mia nudità della quale non sospettava nulla e vedere sul suo viso balenare l'espressione di incredulità seguita in lampo dalla più cieca frenesia:
"sei nuda qui? ne devo approfittare SUBITO"

Certi pensieri si sentono,
si materializzano, diventano ben solidi e turgidi

Stavolta invece mi eccita l'idea di assecondare un desiderio altrui, mi seduce l'idea che lui sappia già e ci penserà fino al nostro incontro, ne sarà eccitato almeno quanto me.

I miei pensieri adesso si sciolgono e diventano liquidi, vado ad accarezzarli..


1 commento:

  1. L'idea è intrigante piacevole quanto basta
    Maurizio

    RispondiElimina